To top
21 Lug

Intervista alla stilista Jill de Burca

Intervista alla stilista Jill de Burca, Napoli capitale della moda

Cos’è Napoli fashion on the road? Clicca quì per saperne di più.

Siamo alla quarta tappa di Napoli fashion on the road, progetto di Ragazze.it partito lo scorso Febbraio, che propone Napoli come nuovo palcoscenico della moda internazionale.

Tappa 1-Tsang Fan Yu, Tappa 2-Eduardo Amorim, Tappa 3-Razan Alazzouni, Tappa 5-Veronique Miljkovich, Tappa 6-Dori Tomcsanyi, Tappa 7-Pentatonica.

Abbiamo scattato nella fantastica cornice del Lungomare Caracciolo di Napoli, in particolare sulla bellissima spiaggetta antistante la Rotonda Diaz. Il clima mite, la morbida luce del tardo pomeriggio, i bagnanti ed i numerosi bambini presenti, hanno fatto da meravigliosa scenografia al nostro shooting fotografico dedicato a due capi della collezione Primavera/Estate 2016 di Jill de Burca.

Jill de Burca si forma accademicamente presso il prestigioso National College of Art and Design di Dublino, specializzandosi in ricamo.  Successivamente si trasferisce a Brighton, in Inghilterra, dove apprende nuove tecniche di ricamo al seguito della Maestra ricamatrice Jenny King, impegnata nella produzione di abiti per conto dei celebri stilisti Erdem Moralioglu, Stella McCartney e Mary Katrantzou. Gli abiti vengono realizzati a mano con sofisticatissime tecniche di ricamo, effettuate con un’antica macchina da ricamo e con la combinazione di diversi tessuti che rendono i capi certamente molto elaborati, ma senza perdere in vestibilità e comodità.

Jill de Burca è ritornata a Dublino nel 2014 ed ha lanciato il suo marchio. Inoltre vende le sue creazioni a tantissime griffe eccellenti quali Calvin Klein e Diane Von Furstenberg. Jill ha vinto il premio “Irish Designer of the year 2015” agli Irish Innovation Awards e nello stesso anno si è aggiudicata la categoria “Ones to Watch” alla Kerry Fashion Week 2015.

Lo scorso Aprile ha partecipato all’ARC Fashion Show, l’evento più importante d’Irlanda con circa 800 invitati, al quale hanno aderito i personaggi più importanti del paese nell’ambito della moda. Lo show ha inoltre avuto lo scopo di raccogliere fondi per i centri ARC di supporto medico e psicologico per i malati di cancro.

Qual è la tua idea di moda? Ci sono stilisti che ti hanno influenzato?

Per me la moda è creatività ed innovazione, senza perdere di vista le tradizioni artigianali. Traggo tantissima ispirazione dai viaggi e adoro trascorrere del tempo nei giardini botanici e nei musei di storia naturale.  Le mie creazioni combinano tecniche di ricamo con l’aiuto di una macchina che ha ben 70 anni e tecniche all’avanguardia di stampa digitale. Mi piace guardare al futuro, strizzando l’occhio al passato.

Con Jill de Burca nel progetto Napoli fashion on the road, Napoli capitale della moda internazionale

Negli ultimi anni, qual è stato l’evento a cui hai partecipato, che ti ha dato maggiore soddisfazione professionale?

E’ stato un grande onore essere stata selezionata nel gruppo di stilisti irlandesi che ha partecipato alla London Fashion Week, lo scorso Settembre. Inoltre vincere il premio “Irish Designer of the year” nel 2015, è stata una soddisfazione incredibile che ha dato nuova linfa vitale alla mia attività di fashion designer.

Conoscevi già Napoli ed il suo grande valore artistico? Proporresti le tue bellissime creazioni per uno show dedicato alla moda, nella fantastica “città del sole”?

Ho sentito grandi cose ultimamente a proposito di Napoli e della bellissima festa organizzata lì da Dolce&Gabbana. E’ una città bellissima. Non vedo l’ora di visitarla e di apprezzarne lo splendore.

Progetti per il futuro?

Spero di migliorare le mie collezioni, stagione dopo stagione, di allargare la cerchia delle mie collaborazioni e di proporre la mia griffe in nuovi mercati.

Info su jilldeburca.com

Produzione: www.officinacreativa.us
Casting: www.ragazze.it
Fotografia: Cristiano Luchini, Renato Luchini, iPhotox
Fotomodella: Annalisa Vegliante
Make-Up: Alessia Granieri
Stilista: Jill de Burca
Calzature: Give Up
Michela Regini
Nessun commento

I commenti sono chiusi