To top
6 Giu

Inveloveritas Collection, lo stile sardo

Inveloveritas Collection, lo stile sardo-1

Inveloveritas Collection, lo stile sardo è di moda.

Chi lo dice che il velo, sia utilizzato soltanto nei paesi islamici? Il Lionzu di Orgosolo, il cuguddu di Desulo, l’Iscoffia, il muccaloru bianco e èlu di Sennori, insieme agli scialli, al manteddu, ai grembiuli e le gonna di testa (cosiddette falda ‘e coveccare), costituiscono alcuni tra gli esempi più importanti di copricapo utilizzati in Sardegna anche se ormai, sono da tempo relegati soltanto al folklore e utilizzati perlopiù in occasioni di feste e cerimonie di paese. Questo simbolo, accattivante per un verso e misterioso per l’altro, ha spinto Morisca e Magnanima Saccarifera, due artisti sardi, a sviluppare il progetto Inveloveritas Collection, che consiste nella creazione di una serie di t-shirt ispirate a questo indumento, quasi una provocazione, come raccontano i due protagonisti, volta a superare i preconcetti legati al passato, e a riscoprire tutto il fascino che può dare, il reindossarlo.

La tradizione rivive.

Ma da cosa deriva il significato del nome? E’ stato ottenuto parafrasando il famoso detto latino, in vino veritas, ovvero riscoprire la verità che si cela davvero dietro al velo, affinchè non sia più relegato ai margini delle tradizioni, ma riviva magari insieme ad un abbigliamento rivisitato volto a conferirgli un tocco di modernità. E per realizzare questo progetto, i due artisti hanno deciso di fondere tra loro due elementi opposti, figli di due culture differenti; il protagonista dei vecchi costumi sardi, con la nudità del corpo.

Il velo come sinonimo di libertà.

Racconta Maria Francesca Maniga, in arte Magnanima Saccarifera, produttrice di complementi d’arredo ed accessori ottenuti utilizzando tessute ed iconografie sarde che:”al velo, è stato attribuito un valore culturale connesso alla sudditanza ed alla arretratezza del passato. Il fatto dunque di avergli conferito un valore culturale univoco, ha portato di sovente ad una sua strumentalizzazione, privandolo della possibilità di poter essere utilizzato come un accessorio personale”. Il velo è però, indubbiamente, anche un accessorio per tenere sotto controllo la femminilità di una donna. Dunque sta a quest’ultima scegliere quale significato attribuirgli; sia esso sinonimo di libertà di nascondersi o di apparire”. Che ridiventi allora moda e non più imposizione. Se il velo è nato del resto trasparente, non deve nascondere qualcosa, bensì rendere visibile ciò che si vuole mostrare, senza vergogna di poterlo fare. A noi di Ragazze.it, il progetto Inveloveritas Collection piace tanto. Info su www.inveloveritas.it.

Pasquale De Falco

Staff
Nessun commento

I commenti sono chiusi